Leggere e ascoltare. Le parole danno forma al nostro pensiero

Lo sviluppo del linguaggio e lo sviluppo del pensiero sono inevitabilmente correlati: la comunicazione verbale necessita della capacità argomentativa, cioè il saper esprimere concetti astratti, situazioni possibili, metafore, che vanno oltre la descrizione del fatto presente, il qui e ora.

Formatrice:

Anna Piratti

Durata: 20 ore 

Costo: 119,00

Quantità:

Product Description

Facebooktwittergoogle_pluspinterestFacebooktwittergoogle_pluspinterest

 


Informazioni sul corso Rinascimente:

 


Ambito formativo

Ambiti trasversali:

  • Metodologie e attività laboratoriali
  • Didattica per competenze e competenze trasversali
  • Didattica e metodologie

 

Ambiti specifici:

  • Bisogni individuali e sociali dello studente
  • Inclusione scolastica e sociale
  • Gestione della classe e problematiche relazionali

 

 

 

Descrizione:

Lo sviluppo del linguaggio e lo sviluppo del pensiero sono inevitabilmente correlati: la comunicazione verbale necessita della capacità argomentativa, cioè il saper esprimere concetti astratti, situazioni possibili, metafore, che vanno oltre la descrizione del fatto presente, il qui e ora. Il linguaggio permette di costruire una conseguenza logica tra i concetti, ma soprattutto permette di esprimere la propria interiorità̀. La ricchezza del proprio vocabolario corrisponde alla ricchezza della propria immaginazione, e promuove la propria apertura e capacità di mettersi in relazione con gli altri. L’installazione artistica VOCE IN CAPITOLO ha come tema centrale la parola scritta, letta, ascoltata. Con installazione artistica si intende un’opera d’arte contemporanea, visiva e tridimensionale che qui si ottiene attivando un processo collaborativo tra i partecipanti: cooperative learning, learning by doing and by creating. In questo progetto l’azione artistica assume il Dizionario della Lingua Italiana come materia di studio, ricerca ed espressione di sé e del gruppo.

I partecipanti sono condotti attraverso un approccio laboratoriale, interattivo, inclusivo e multidisciplinare.

 

Contenuti del corso

La modalità con cui i giovani e giovanissimi di oggi interagiscono tra di loro e con il mondo che li circonda non prescinde dall’utilizzo dei nuovi strumenti di comunicazione digitali, social media in primis, che sono sempre più presenti nelle vite di tutti noi. All’uso prevalente della modalità comunicativa digitale corrisponde un accertato impoverimento del linguaggio verbale e scritto.  E della sfera emotivo-relazionale. Ecco l’importanza di esperienze educative di tipo pratico-esperienziale che amplifichino le dimensioni, allarghino lo sguardo, coinvolgano la persona nella sua interezza: cervello-cuore-mani.

Utilizzando il linguaggio proprio dell’arte visiva ma applicato alla lingua, si passa dalla progettualità, all’azione, prendendo parte in modo attivo a un’esperienza formativa che favorisce lo sviluppo armonico della persona in relazione con l’altro.

In questo processo formativo viene posta particolare attenzione a:

  • Valorizzare e potenziare l’identità e l’autostima dei singoli partecipanti
  • Incentivare la cooperazione tra i partecipanti: l’incontro con l’altro
  • Risaltare la ricchezza data dalla somma degli sforzi di ognuno
  • Sperimentare la creazione di un’opera artistico-letteraria-performativa.

Destinatari:

Docenti della scuola Primaria,  Secondaria di 1° e 2° grado, in particolare dell’area umanistica, educazione artistica e sostegno

 

 

Obiettivi:

  • Dimostrare che attraverso un approccio divergente, creativo e positivo si scoprono sfumature nuove della propria lingua.
  • Sviluppare gli aspetti motivazionali e relazionali del gruppo classe grazie a un’esperienza corale con regole precise.
  • Favorire la costruzione della personalità degli alunni attraverso l’attenzione, il rispetto, l’espressività, il lavoro in gruppo.
  • Dotare gli insegnanti di nuove strategie e strumenti divertenti e inclusivi rivolti ai Bes e ai bambini stranieri.
  • Integrare nell’esperienza artistico-letteraria elementi delle discipline dell’area matematico-scientifica e motoria.

Tali obiettivi si esprimono sia nel processo di costruzione dell’opera sia nel colpo d’occhio finale che ne è la sintesi.

 

 

Modalità:

Seminario attivo e fortemente partecipativo, in presenza. Nessun prerequisito di competenza artistica.

 

 

Durata:

Corso di 20 h:

 

20 h in totale. L’unità formativa è così composta:

  • 8 h di formazione in presenza
  • 4 h di lavoro individuale di approfondimento (all’interno del piano di formazione dell’insegnante): il formatore metterà a disposizione materiale + bibliografia di riferimento;
  • 6 h di messa in campo delle attività
  • 2 h di webinar (on line) con il formatore.

 

 

Costo a carico:

119,00 euro

 

 

Sede e data svolgimento:

In programmazione da gennaio 2020

 

 

Attestato

Il Corso rilascia a tutti i corsisti l’attestato di partecipazione quale Ente accreditato MIUR per la formazione dei docenti ai sensi della D. M. 170/2016 per complessive 20 ore.

 

 

Formatore:

Anna Piratti

Anna si è formata all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Come autrice si occupa di arte pubblica (installazioni artistiche in urbano che coinvolgono il pubblico) in Italia e nel nord Europa, arte digitale e pittura su tela. Ama collaborare con artisti di altre discipline: musicisti, per progetti sul paesaggio sonoro, fotografi, per progetti di storytelling, danzatori per le azioni in urbano. Opera nel settore della didattica delle arti visive progettando percorsi espressivi sul contemporaneo per musei e istituzioni culturali. È stata docente di Arte e Immagine alla scuola Secondaria di Primo Grado, docente allo IUSVE di Mestre (Università Salesiana) e interviene in corsi di formazione per le aziende. Siti di riferimento: www.annapiratti.com

Fondazione Enrica Amiotti - c/o Ismu - Via Copernico 1, 20125 Milano - P.IVA 10030110968 - Cod. Fisc. 97447550159 - Termini e Condizioni - Privacy e Cookie Policy