Vincitori Bando “Musica e Arte, Matematica e Scienze per l’Educazione alla Bellezza”

Facebooktwittergoogle_pluspinterestFacebooktwittergoogle_pluspinterest

 

logo fondazione semplice

 

Assegnati i premi del Bando 2016

“MUSICA E ARTE, MATEMATICA E SCIENZE PER L’EDUCAZIONE ALLA BELLEZZA”

RISERVATO AGLI INSEGNANTI DELLE DIREZIONI DIDATTICHE E DEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI STATALI

 

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Enrica Amiotti, ha deliberato di attribuire i 3 premi di € 7.000 ciascuno previsti dal Bando “Musica e arte, matematica e scienze per l’educazione alla bellezza” ai seguenti progetti particolarmente meritevoli:

 

Nome Progetto

Istituto

Dirigente

Insegnanti partecipanti

FOUR – Fare musica di Laura Polato: la scuola pilota

I.C “Leonardo da Vinci” di Limbiate (MB)

www.leolimbiate.it

Anna Origgi

Angela Santobuono

Alessandro Guffanti

Dario Lipari

 

Il mio quartiere in…forma

I.C “Perugia 7” di Perugia (PG)

www.istitutocomprensivoperugia7.it

 

Antonella Ubaldi

Alessandra Buzzi

Anna Maria Fringuelli

Silvia Brillo

Brunella Corti

Kim Hanji

 

Bambini all’opera

I.C Loreto Aprutino (PE)

www.istitutocomprensivodiloretoaprutino.gov.it

Lorella Romano

Graziella Marrone

Marianna Rasetta

I progetti sono stati valutati tenendo conto dei seguenti criteri:

  • Originalità
  • Ambizione
  • Innovazione
  • Fattibilità
  • Impatto sui destinatari e sul territorio in cui operano
  • Autorevolezza (in riferimento alla qualità della presentazione del progetto)
  • Verticalità su più ordini di scuola
  • Trasferibilità delle esperienze ad altri Istituti di tutta Italia
  • Collaborazione e cooperazione tra insegnanti, famiglie, scuole ed enti sul territorio
  • Condizioni di particolare svantaggio educativo e sociale del contesto di progetto
  • Integrazione tra l’ambito musicale-artistico e quello matematico-scientifico.

Tutti e tre i progetti vincitori hanno dimostrato di saper interpretare in maniera originale i valori del “Manifesto” di Rinascimente (sottoscritto da tutti i partecipanti al Bando) e di integrare un numero cospicuo di discipline, metodi e attività didattiche innovative, sia nell’ambito “musica e arti” sia nell’ambito “matematica e scienze”. I tre progetti prevedono inoltre strategie di inclusione e valorizzazione di tutti i talenti, competenze e intelligenze, dagli alunni con iper-dotazione a quelli con Bes o provenienti da contesti sociali/familiari svantaggiati. I progetti prevedono il coinvolgimento dei genitori e di esperti esterni, sono aperti al territorio (enti locali, associazioni, ecc…) e alla collaborazione con altre scuole. Forte inoltre è l’impatto dei diversi progetti nelle aree dello “star bene a scuola” e della “cittadinanza attiva”.

Breve sintesi dei progetti vincitori:

 

  • “FOUR – Fare musica di Laura Polato: la scuola pilota”: il progetto interessa tutte le 18 classi della Primaria dell’I.C “Leonardo Da Vinci” di Limbiate. Attraverso l’innovativo metodo “FOUR – fare musica”, al crocevia tra musica e neuroscienze e con richiami alla scuola di Pitagora, il progetto si propone di insegnare ai bambini i 4 elementi costitutivi della musica (Suono, Ritmo, Melodia, Armonia) che “risuonano” nelle diverse strutture cerebrali, testando e documentando per la prima volta in maniera estensiva l’applicazione del primo livello di questo nuovo metodo didattico per la musica per tutti. Gli elementi chiave risultano essere la creatività e le potenzialità espressive del bambino anche attraverso drammatizzazioni teatrali, con un’attenzione particolare ai bisogni educativi speciali, attraverso una procedura inclusiva che – a livello individuale – sintonizza perfettamente i due emisferi cerebrali (quello logico e quello creativo) e – a livello di classe – favorisce la collaborazione e le dinamiche positive di gruppo.
  • “Il mio quartiere in…forma”: il progetto si propone di far fare ai bambini e ai ragazzi esperienza diretta del proprio quartiere a Perugia, in un’ottica di partecipazione e valorizzazione di alcuni luoghi. Per migliorare la sensibilità estetica dei ragazzi, si cercherà di coinvolgerli nel miglioramento e nella cura di quei luoghi condivisi, intesi come patrimonio dell’intera comunità che ci vive. A partire dunque da una “lettura del territorio” e dei suoi aspetti artistici, figurativi e ambientali verranno integrate esperienze e nozioni di matematica, geometria, scienze e didattica digitale (coding e stampa 3D). Il progetto favorisce dunque un apprendimento esperienziale, basato su una didattica attiva che consente agli alunni di comprendere e intervenire materialmente sull’ambiente per conservarlo o, dove possibile, migliorarlo, col contributo fattivo delle loro famiglie.
  • “Bambini all’opera”: A partire dall’allestimento dell’opera mozartiana “Il flauto magico“, il progetto prevede un percorso educativo incentrato sul rapporto tra linguaggio scenico/musicale e sentimenti, promuovendo una riflessione sulle potenzialità comunicative e significative della musica. Scopo principale del lavoro poetico-musicale è quello di far emergere le corrispondenze tra testo poetico, testo musicale e componente scenica, attraverso un lavoro di ascolto-visione consapevole e critico. I bambini, così facendo, imparano a identificare e a classificare alcuni elementi tecnico-musicali, addestrando e potenziando al contempo le loro capacità comunicative, espressive, elaborative e rielaborative, ma anche matematico – scientifiche. Il percorso permetterà di approfondire il contrasto tra uomo e natura, tra la crescita continua imposta dalla ragione del progresso e la necessità di riconquistare equilibri che sembrano perduti tra l’essere umano e tutto ciò che lo circonda, in primo luogo l’ambiente stesso che gli permette di sopravvivere.

 

L’effettiva corresponsione del Premio è vincolata al rispetto delle condizioni del Bando, in particolare alla liberatoria per la pubblicazione dei video e dei documenti di progetto sul sito www.fondazioneamiotti.org e www.rinascimente.org.

 

La Fondazione Enrica Amiotti desidera ringraziare vivamente tutti gli insegnanti ed esperti didattici che hanno sottoposto numerose decine di progetti, di elevata qualità e impegno, e si riserva di favorire la diffusione e il contributo di terzi ad altri progetti altamente meritevoli di attenzione e supporto.



Fondazione Enrica Amiotti - c/o Ismu - Via Copernico 1, 20125 Milano - Cod. Fisc. 97447550159 - Termini e condizioni - Cookie Policy